Pubblicato da Suzana il 7 Maggio 2019

Compravendita di azioni con il trading online: il nuovo trend in Italia

Il forex trading è una realtà in Italia dal 2013, anno in cui i più grandi broker internazionali ed europei, in accordo con la CONSOB, hanno iniziato ad operare sul mercato italiano e dal nostro paese direttamente. Tuttavia, il mondo delle transazioni online era destinato ad ampliarsi: mercato delle materie prime, cripto valute, indici, azioni, futures, opzioni e opzioni binarie erano dietro l’angolo, alla portata di tutti.

Le occasioni erano buone, ma i sistemi legislativi nazionali, notoriamente lenti e poco efficienti per via della burocrazia (e lo dice uno che ha lavorato nella pubblica amministrazione!), non erano pronti per proteggere i propri cittadini e tutelarli in maniera adeguata. Vi sono stati quindi moltissimi casi di truffe e furti legalizzati ai danni di ignari trader.

Per fortuna, quei giorni sono finiti anni fa, grazie all’arrivo della CySEC ed all’affermarsi di broker seri ed affidabili come i vari eToro o 24Option. Nonostante ciò, la diffidenza verso il trading online era tanta e per qualche anno il mondo delle transazioni online ha vissuto momenti bui.

E’ a fine 2017, che, trascinata dalla sempre maggiore popolarità dei bitcoin, la finanza tascabile (quasi tutti i broker offrono come sappiamo delle comode app per smartphone) è tornata alla ribalta, e ad oggi è un trend sempre crescente in Italia.

Lo stock market di New York.

Non è stato un percorso facile, ma oggi il trading di azioni sullo stock market è uno dei trend che tira di più in Italia, risultando “in impennata” nelle ricerche su google trends.

Ci sono diverse decine di migliaia di trader italiani in italia e nel mondo, e quasi tutti si avvicinano al mercato azionario almeno una volta a settimana. Possiamo quindi dire che gli italiani sono estremamente interessati al mercato azionario. Andiamo a vedere brevemente perché.

In primis, dobbiamo considerare la condizione economica vessata degli italiani nell’ultimo decennio. Gli stipendi non crescono ma il costo della vita è aumentato esponenzialmente, lasciando molti italiani con l’acqua alla gola ed un mutuo da pagare. La stagnazione del mercato del lavoro, i licenziamenti e la difficoltà nell’essere pagati per straordinari e prestazioni extra, spingono molti italiani a cercarsi un secondo lavoro quando possibile, o altre possibilità di guadagno.

Il trading online è una risorsa per moltissime persone, che faticavano ad arrivare a fine mese ed invece ora con una accorta pianificazione degli investimenti possono portare a casa guadagni a due o addirittura a tre zeri, semplicemente utilizzando qualche ora al giorno la piattaforma, magari dopo il lavoro o nei weekend.

Questo spinge inoltre molte persone a indirizzarsi verso un tipo di trading chiamato “scalping”, che consiste in operazioni a brevissimo termine (con precisione al decimo di secondo), moderatamente rischiose ma estremamente profittevoli. Il mercato azionario è perfetto per questo tipo di trading, data la grande volatilità delle azioni rispetto agli altri asset disponibili normalmente, ad esempio il forex.

Unicredit è solo una delle eccellenze italiane su cui investire.

Inoltre, l’Italia è casa di alcune grandissime eccellenze a livello finanziario, come ad esempio Ferragamo, la Bialetti, Unicredit ed il gruppo ENI. Questi grandi gruppi hanno risentito solo lievemente della crisi economica mondiale che imperversa sui mercati europei dal 2008, per cui sono delle realtà di investimento relativamente sicuro per coloro che preferiscono strategie più lunghe, e beneficiano di un mercato al rialzo o del mantenimento di posizioni aperte durante la notte. Insomma, il mercato azionario è estremamente vasto e per tutti i gusti.

Infine, molti italiani hanno perso fiducia nel sistema bancario tradizionale. Per questo motivo, preferiscono affidarsi ad un broker forex online, che permette loro di crescere professionalmente e di agire direttamente sul mercato, in prima persona. Così facendo, il trader Italiano può prendere in mano le sorti dei propri investimenti e fruttare della propria esperienza, oltre che del fatto che investono in prima persona i loro soldi e quindi sono mediamente più attenti di un broker terzo che potrebbe non avere lo stesso interesse nel guadagno.

Il trading online è ormai una realtà per tutti gli italiani e sempre più persone decidono di affidarvisi, per cui non resta che imparare come muoversi sul mercato e cominciare a guadagnare.

Vuoi iniziare anche tu a fare trading online? Permettici di consigliarti questo sito: qui troverai informazioni fondamentali e guide passo passo per fare trading nel modo più sicuro (e redditizio!) possibile.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *